Un sogno..

Era il sogno di mio Padre.
Mi diceva che il modo in cui arrivo alla gente doveva avere un senso.
Era il sogno di mio Padre.
Me lo ha chiesto tante volte.
Mi diceva di accettare quello che mi proponevano.
Non l'ho mai fatto.
Non ho mai scambiato la mia dignità per vincere facile.
Era il sogno di mio Padre.
Che ora non è qui a guardare che ho scelto di affiancarmi al Sindaco della Gente, Francesco de Cicco
Cosenza dell'Arte, della Musica e della Cultura… Calabria Mia, ci vuole un coraggio e un amore immensi per restare qui e provare a cambiare le cose.
Provo a far avverare il sogno di mio Padre.

Nessun commento ancora

Lascia un commento